Questo accordo di riservatezza e di non divulgazione (di seguito “Accordo di Riservatezza”) è stipulato tra Pittica S.r.l.s., Codice Fiscale e Partita IVA 02650890391, con sede legale in Via Garigliano, al numero civico 4, 48121 Ravenna (RA), Italia, rappresentata da Lucio Benini, domiciliato per la carica in Ravenna, Codice Fiscale BNNLCU85D11H199I in qualità di Amministratore Unico (nel seguito denominata “Parte Rivelante”) e ________________________, Codice Fiscale ________________________, Partita IVA ________________________, con sede legale in ________________________ (_________), rappresentata da ________________________, domiciliato per la carica in ________________________, Codice Fiscale ________________________ in qualità di ________________________ (nel seguito denominata “Parte Ricevente”) che sottoscrive il presente Accordo di Riservatezza per valutare un futuro rapporto di lavoro in qualità di collaboratore alle dirette dipendenze o da esterno.

  1. Premesse

    • Parte Rivelante è in possesso di informazioni di natura confidenziale (di seguito “Informazioni Riservate” come definite al successivo art. 3);
    • dette Informazioni Riservate costituiscono per la Parte Rivelante un patrimonio tecnico e commerciale di valore considerevole;
    • Parte Ricevente ha chiesto di poter disporre delle Informazioni Riservate allo scopo di esplorare opportunità di business e/o di sviluppo prodotti e/o servizi;
    • l’utilizzo di tali Informazioni Riservate richiede adeguate forme di protezione a garanzia dei risultati che si vorranno raggiungere, della loro originalità e della loro eventuale brevettabilità;
    • a tal fine è necessario definire gli specifici obblighi di riservatezza gravanti su Parte Ricevente.

    Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente Accordo.

  2. Oggetto

    Il presente Accordo disciplina gli obblighi di riservatezza cui è tenuta la Parte Ricevente rispetto alle Informazioni Riservate, come definite dall’articolo seguente, di cui venga a conoscenza durante lo svolgimento dei compiti definiti dal rapporto di collaborazione a qualsiasi titolo stipulato.

    Ogni parte potrà durante la realizzazione delle attività suddette fornire all’altra informazioni tecniche o commerciali che desidera vengano trattate come riservate nei termini e alle condizioni di seguito descritti.

  3. Informazioni riservate

    La nozione di “Informazioni riservate” comprende ogni informazione, e/o documentazione, e/o materiale e/o strumento e/o programma di ricerca e di sviluppo fornita da una parte all’altra, o comunque acquisita da una delle parti, direttamente o indirettamente, su qualsiasi supporto (a titolo esemplificativo ma non esaustivo supporto cartaceo, elettronico), chiaramente segnalata come “riservata”, “proprietaria” o indicata con diciture simili apposte con lo scopo di indicare la natura riservata e/o confidenziale dell’informazione stessa.

    La natura riservata delle informazioni può anche riguardare gli studi e le analisi elaborati da una parte sulla base delle informazioni riservate fornite dall’altra parte.

    Ogni informazione orale deve sempre essere considerata riservata, così come le informazioni riguardanti terze parti.

    Non sono qualificabili come “informazione riservata” le informazioni che:

    1. siano di pubblico dominio precedentemente al trasferimento di tale informazione da una Parte all’altra o diventino di pubblico dominio senza violazione del presente Accordo di Riservatezza;
    2. diventino di pubblico dominio dopo la comunicazione di una Parte all’altra per fatto non imputabile alla Parte ricevente;
    3. siano già in possesso della Parte ricevente prima della comunicazione, come mostrato da documenti precedenti alla data della comunicazione;
    4. siano legittimamente ottenute da una delle Parti da una terza parte che non abbia obblighi di riservatezza;
    5. siano sviluppate indipendentemente dalla Parte ricevente senza uso o riferimento alle informazioni della parte comunicante, come mostrato da documenti e altre prove evidenti in possesso della parte ricevente o la cui consegna da parte di una Parte ad Autorità Giudiziaria o Amministrativa sia imposta alla stessa Parte da disposizioni legislative o regolamentari, ovvero dalle stesse Autorità Giudiziaria o Amministrativa, nel qual caso la Parte ricevente dovrà tempestivamente avvisare per iscritto la Parte comunicante prima di tale divulgazione o, nel caso non sia possibile, immediatamente dopo e comunicare le modalità con cui avrà luogo la consegna delle informazioni in modo da limitarne il più possibile la diffusione.
  4. Non uso e non divulgazione

    Ciascuna Parte si impegna a non utilizzare le informazioni riservate per scopi direttamente e/o indirettamente diversi da quelli descritti al precedente punto 1 e nelle premesse.

    Ciascuna Parte si impegna a non divulgare le informazioni riservate a terze parti o ai dipendenti e/o collaboratori a vario titolo di terze parti, salvo che tali parti terze o i loro dipendenti e/o collaboratori a vario titolo siano direttamente coinvolti nell’analisi del Progetto o comunque per la realizzazione delle attività definite dal rapporto di collaborazione stipulato anche quali consulenti di una Parte. Qualora sia necessario coinvolgere parti terze per lo svolgimento delle attività indicate al precedente punto 1 e nelle premesse, la parte che tale coinvolgimento richiede dovrà far sottoscrivere a tali terzi un impegno alla riservatezza di tenore analogo a quello del presente atto.

    Non sono intese come parti terze i dipendenti e/o collaboratori di ciascuna Parte e/o i dipendenti e/o collaboratori delle società di revisione incaricate della revisione dei bilanci di ciascuna delle Parti. La parte ricevente ha la facoltà di divulgare le informazioni riservate ai propri consulenti; in caso di divulgazione illegittima delle informazioni riservate da parte di tali consulenti, o dai componenti degli organi sociali di ciascuna delle parti, la responsabilità per i danni arrecati sarà a carico della parte ricevente.

  5. Mantenimento della riservatezza e obblighi della parte ricevente

    La Parte ricevente si impegna a mantenere assoluta confidenzialità riguardo alle Informazioni Riservate acquisite da Parte Rivelante ed identificate come confidenziali nell’ambito del presente Accordo o eventuali altri documenti successivi.

    In particolare la Parte ricevente si impegna alle seguenti prescrizioni:

    1. adottare tutte le cautele e le misure di sicurezza necessarie e opportune, secondo i migliori standard professionali, al fine di mantenere riservate le Informazioni, nonché al fine di prevenire accessi non autorizzati, sottrazione e manipolazione delle stesse;
    2. osservare rigorosamente la normativa vigente in materia di privacy e di protezione dei dati personali;
    3. la Parte ricevente non potrà utilizzare, trasferire, riprodurre, copiare anche una qualsiasi parte di tali informazioni riservate in qualsiasi forma trasmesse, senza lo specifico consenso scritto di Parte Rivelante;
    4. la parte Ricevente manterrà il diritto a presentare i risultati della propria attività sempre nel rispetto degli obblighi di segretezza a cui essa è vincolata.

    Ogni Parte si impegna a prendere ragionevoli misure per proteggere la segretezza ed evitare la diffusione delle informazioni riservate ricevute in base al presente Accordo di Riservatezza. Per trattare le informazioni riservate ricevute dall’altra parte ogni Parte dovrebbe utilizzare almeno quelle misure usate per i propri documenti più riservati ed assicurarsi che tutte le persone che hanno accesso a tali informazioni riservate siano vincolate a riservatezza.

    Ogni Parte dovrà valutare in base a uno standard di normale ragionevolezza e diligenza, che deve essere misurato sulla base della natura e del tipo di informazione trattata e/o ricevuta, i metodi da essa utilizzati per la tutela della riservatezza delle informazioni riservate e sensibili.

    Qualora a una tale analisi i metodi utilizzati per la tutela delle informazioni riservate dovessero risultare inadeguati alla natura e al tipo di informazioni ricevute e trattate, la Parte dovrà adottare per le informazioni riservate ricevute dall’altra Parte sistemi che, secondo uno standard di normale ragionevolezza e diligenza, risultano adeguati alla tutela della riservatezza del tipo di informazione di cui si tratta, pena la sua responsabilità per tutti i danni arrecati all’altra parte dalla divulgazione delle informazioni oggetto del presente accordo.

  6. Limitazioni

    Nessun obbligo o impegno o diritto anche di natura pre-contrattuale ulteriore rispetto a quanto previsto letteralmente nel presente Accordo di Riservatezza sorge in capo ad alcuna delle Parti in conseguenza della sottoscrizione del presente Accordo collegato agli accordi sottoscritti per la realizzazione dei compiti definiti dal rapporto di collaborazione a qualsiasi titolo stipulato.

    Nel caso in cui ciascuna Parte abbia il diritto di interrompere unilateralmente e discrezionalmente il rapporto di collaborazione, le Parti rimarranno comunque vincolate al rispetto della riservatezza con riferimento alle informazioni acquisite per lo svolgimento dell’incarico di cui al punto 1 e nelle premesse per un termine pari a 60 mesi a decorrere dalla sottoscrizione del presente Accordo.

  7. Proprietà intellettuale

    Le Informazioni Riservate fornite da Parte rivelante a Parte ricevente rimangono di proprietà di Parte rilevante e saranno concesse a Parte Ricevente ai soli scopi indicati al precedente art. 1 e nelle premesse. In nessun caso Parte ricevente potrà avanzare alcun diritto o pretesa rispetto alle Informazioni Riservate.

    In nessun caso il presente Accordo offre e/o concede a Parte ricevente alcun diritto o concessione di licenza o di altro diritto di utilizzo di qualsiasi brevetto presente e futuro, marchio di fabbrica, modelli o altri diritti di proprietà intellettuale o industriale rispetto alle Informazioni Riservate.

    Le Parti si impegnano a disciplinare con separato accordo l’eventuale titolarità dei diritti di proprietà industriale ed intellettuale derivanti dall’attività di ricerca in oggetto.

  8. Invalidità

    La dichiarazione di nullità o invalidità di una o più previsioni contenute nel presente Accordo di Riservatezza non comporterà la nullità o invalidità dell’Accordo di Riservatezza nel suo complesso o delle rimanenti pattuizioni in esso contenute, che dovranno essere interpretate in modo da raggiungere effetti economici e sostanziali il più possibile prossimi a quelli derivanti dal testo originario dell’Accordo di Riservatezza.

  9. Restituzione dei materiali

    Tutte le informazioni riservate che sono state comunicate da una Parte all’altra, su qualsiasi supporto, e tutte le copie in possesso dell’altra Parte, rimangono di proprietà della Parte comunicante.

    Alla scadenza del presente Accordo e/o in caso di risoluzione dello stesso, Parte ricevente si impegna a riconsegnare a Parte rivelante gli originali e tutte le copie dei documenti, su qualunque supporto creati, che contengano o che si riferiscano alle Informazioni Riservate di cui al presente Accordo.

    La Parte ricevente si impegna altresì a cancellare o distruggere qualsiasi registrazione effettuata su qualunque supporto delle Informazioni Riservate. Vale comunque l’obbligo di mantenere la riservatezza sul loro contenuto così come previsto dall’ultima parte del precedente articolo 5.

  10. Modifiche

    Qualsiasi modifica al presente Accordo di Riservatezza dovrà avvenire in forma scritta ed essere approvata mediante apposita sottoscrizione da entrambe le parti.

  11. Termine

    La durata del presente Accordo di Riservatezza è di 60 mesi dalla data della sua sottoscrizione da parte di entrambe le parti.

  12. Rimedi

    Ciascuna Parte prende atto che ogni violazione delle previsioni dell’Accordo di Riservatezza può causare danni irreparabili all’altra parte, dandole il diritto ad un risarcimento economico, fatto salvo ogni altro rimedio legale previsto dalla normativa di tempo in tempo vigente.

  13. Privacy

    Il trattamento di eventuali dati personali e sensibili ricompresi tra le informazioni riservate dovrà avvenire nel rispetto della normativa vigente in materia, in particolare del decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) e sue successive modificazioni.

  14. Legge applicabile e Foro competente

    L’Accordo di Riservatezza è stato scritto in accordo e dovrà essere interpretato ai sensi della legge italiana.

    Per ogni disputa riguardante l’Accordo di Riservatezza, comprese quelle inerenti la sua validità, sarà competente il Tribunale di Ravenna. Questo documento costituisce l’accordo completo tra le parti riguardo alle informazioni riservate.

    Le parti prendono atto di quanto finora esposto e ne sottoscrivono i termini e le condizioni.


Ravenna, ____/____/____________

Firma per Parte Rivelante

____________________________________

Firma per Parte Ricevente

____________________________________