In quest'epoca di forte digitalizzazione, diversi professionisti e piccole / medie imprese ritengono che sia importante promuoversi solo online.

Essere a portata di "click" è sicuramente necessario, perché oggi come oggi la totale assenza dal web sarebbe impensabile.

Considerato il tempo che le persone trascorrono davanti al monitor di un computer o con uno smartphone in mano, intercettare questa categoria di pubblico è fondamentale.

Tuttavia, l'online non è l'unica opzione disponibile per il mondo business. Gli strumenti di marketing offline, di fatto, continuano a rappresentare una risorsa.

Ciò significa che, nel 2021, si può benissimo concepire una strategia basata su entrambe le modalità promozionali.

Anzi, noi suggeriamo proprio questo binomio! Riteniamo che sia la scelta migliore per rafforzare il brand, richiamare nuovi clienti e fidelizzare quelli già acquisiti.

Spesso nel B2B non è la quantità, a contare, bensì la qualità data dall'alta profilazione.

Guadagnare la fiducia di poche ma importanti realtà può portare molti più benefici rispetto a un messaggio diffuso a un pubblico eterogeneo.

In questo senso, l'offline può essere un ottimo alleato.

In quali modi ci si può promuovere, oggi?

Le modalità di promozione online comprendono campagne adv sui canali social e sui motori di ricerca. Ma anche l'e-mail marketing, i banner pubblicitari sui siti e gli articoli di promozione sugli e-commerce.

Promuoversi offline, invece, significa sfruttare strumenti come i volantini, i canali radio, la TV, i classici cartelloni pubblicitari, i giornali e le riviste di settore e, perché no, la pubblicità via posta.

Come puoi notare, le strade della promozione aziendale sono moltissime.

A nostro avviso, sarebbe il caso di esaminare ciascuno degli strumenti appena menzionati per scegliere quelli più adatti all'obiettivo preposto.

Questo perché non è detto che ogni strada percorribile faccia al caso di una certa azienda o di un certo settore. Ogni realtà è a sé.

Prima si definisce l'obiettivo, poi si sceglie come promuoversi.

Esatto. Questo, secondo noi, è il modo giusto di procedere.

Promuoversi in ogni direzione possibile, online e offline, potrebbe essere dispendioso e dispersivo.

Occorre fare una scelta capace di rispecchiare le reali esigenze aziendali, il budget a disposizione e, soprattutto, le finalità promozionali. Aspetto, quest'ultimo, che dovrebbe assolutamente essere in linea con quanto stabilito dal business plan.

Considerazioni utili in vista di un'attività di promozione.

Quanto si conosce il cliente da 1 a 10? Si sanno interpretare i suoi gusti? Lo si sa intercettare sui canali giusti? Qual è il suo linguaggio? Quali sono i suoi interessi e le sue necessità attuali? Di cos'ha realmente bisogno?

Prima di avviare una strategia di promozione, serve analizzare a fondo le persone alle quali rivolgersi. Questo passo è indispensabile per riuscire a pianificare le mosse giuste.

Gli strumenti della sfera online, in questo senso, sono impareggiabili, perché permettono di ricavare preziose informazioni sul target di riferimento.

Fra comunicazione online e offline deve esserci coerenza. Sempre!

Ovunque, le persone devono poter riconoscere il brand. Il messaggio dev'essere univoco.

Grafica online e offline devono coincidere. Colori, immagini e tono di voce devono assolutamente corrispondere.

Ok l'online, ma serve anche presenza fisica!

Partecipare a eventi fieristici, affidarsi alla professionalità dei sales manager, prendere parte a convegni che possano contribuire positivamente alla reputazione aziendale: mai sottovalutare l'offline.

Come già detto, riconoscere il valore dell'online è importantissimo. E scegliere di utilizzare i suoi strumenti è indubbiamente la scelta giusta.

Eppure, l'offline non è da meno. Ci sono legami di fiducia e di empatia che solo una presenza fisica può dare.

Un'azienda può avere molto ritorno da una buona rappresentanza in qualche evento di settore, ad esempio.

Saper trasmettere a voce i valori e l'ideologia alla base della piccola/media impresa, e comunicare competenza e affidabilità agli interlocutori, rappresenta ancora oggi un valore immenso.